domenica 30 dicembre 2012

December 2012 #random

December, 1st 


First box of my advent calendar opened <3


December, 6th 


Ciao Torino! Oggi sei stupenda...


December, 8th 


La migliore vincita alla lotteria di sempre...formine per biscotti natalizie! Adorabili ^^


December, 21st 


Orgogliosa del mio nuovo acquisto :)


December, 24th 


ora esco perché non so se resisterò ancora a lungo...

December, 25th 


Regalino della mia cuginetta che vive in Olanda 


December, 26th 


Direi che una volta all'anno posso concedermi anche di fare colazione con i cereali più buoni del mondo...



Mamma mia che buona....mi viene voglia di mangiarla *_________*


December, 28th



My new addiction...


Ale <3

venerdì 28 dicembre 2012

"Le piatte sono le migliori"

Ciao a tutti ragazzi!! Allora, com'è andato questo Natale 2012? 
Spero molto bene. Ho visto che molti blogger hanno pubblicato post sui loro "bottini natalizi", ma dato che io sono una povera sfigata e TUTTI sanno che i libri sono la mia passione ho ricevuto ben UN libro. 



E vi dirò, sono rimasta molto delusa se devo dire la verità...con tutto il rispetto per i fan della Littizzetto. Ma questo è. Mi rifarò il resto dell'anno.
Per il resto non mi posso lamentare...ho passato un bel Natale con la mia famiglia, ho mangiato come se non ci fosse un domani (cosa che faccio dal 1° al 31 Dicembre tutti gli anni), ho rivisto la mia cara cuginetta che vive in Olanda e non vedevo da Settembre, ho ricevuto un sacco di regali, soprattutto di bustarelle con i soldini che, nonostante mi piacciano i pacchettini colorati, non schifo mai (come dice mia cugina "le piatte sono le migliori")...insomma, sono soddisfatta. 
Inoltre il giorno dopo ho deciso di andare a correre dopo tre mesi che non facevo nulla e il giorno dopo fare ginnastica mattutina con mio fratello che è un super-sportivo quindi oggi mi sembra di avere due tronchi al posto degli arti inferiori. Meno male che ho anche ricevuto un comodissimo tavolino - porta pc - portatutto con lucina così me ne posso stare comodamente a letto con una bella tazza di thè caldo. 



Voi come ve la state passando?? 



Alla prossima...e buona lettura :)



Ale <3

lunedì 24 dicembre 2012

Waiting for Xmas

Buongiorno a tutti!!
Scusate per la mia assenza ormai da qualche settimana ma quando sono occupata tendo ad isolarmi dal mondo...e vi dirò, non mi dispiace neanche stare senza internet per qualche giorno...mi disintossico un pò la testa. Ve lo consiglio :)

Sono state due settimane molto stancanti e stressanti ma stare qualche giorno a casa con la mia famiglia (e il mio ragazzo) devo dire che mi fa ricaricare le pile. 
Cazzeggio alla grande, mi guardo una quantità di film disumana, dedico qualche giorno alla pulizia del mio armadio (di solito si fanno le pulizie di primavera, io le faccio in procinto dell'anno nuovo), poi dovrei anche trovare il tempo di studiare e preparare la tesi ma sono dettagli. Inoltre vedo tutti i miei amici che a causa dell'università che tende a fagocitare la mia vita sociale, vedo ben poco. 

Spero che anche voi stiate passando una piacevole e produttiva vigilia.

So che di canzoni di Natale ce ne sono a iosa ma questa è l'unica che associo veramente a Natale...è l'unica canzone natalizia che mia mamma ascolta a palla il giorno di Natale per fare un pò di "atmosfera"


John Lennon - Merry Xmas (War is Over)

Buona Vigilia a tutti :)

Alla prossima...

Ale <3



Good Morning Everyone!!
I'm sorry for my absence.When I'm busy I use to isolate myself...and I actually like not to surf the Internet for some days...I detoxify a bit my mind. I recomend it  :)

The last two weeks have been so wearisome but spend some days with my family (and my bf) recharge my. 
I do nothing, watch lots of films, clean up and my wardrobe (some peple do the "spring-cleaning", I do that before the New Year), but I have also to find time to study and to write my graduate work...nicety :)
Besides I see all my friends that because of University commitments, I seldom meet them

I hope that you're spending a enjoyable and fruitful Christmas Eve.

I know that there're lots of Chrismas Songs, but the only one I associate with Chrismas is Merry Xmas (War is Over) by John Lennon. My mom loves that and she listen to it every Chrismas to create a bit of "atmosphere"

Good Christmas Eve to everyone.
See you soon.

Ale <3

venerdì 7 dicembre 2012

J. R. Tolkien - Lo Hobbit / The Hobbit

Tirolo originale : The Hobbit

Autore: John Ronald Reuel Tolkien


Genere: Fantasy 


Editore: Adelphi

Anno: 1937

Prezzo: 11 Euro 

Pagine: 342



E' iniziato il "final countdown"...dopo un anno posso dire che manca ancora una settimana all'uscita nei cinema italiani del film "Lo Hobbit: un viaggio inaspettato". 
Mi sento elettrizzata, come quando nel gennaio del 2003 ho aspettato per ore fuori dal cinema al freddo con i miei amici che avevo trascinato a vedere Il Ritorno del Re..
Questa volta però ho imparato dai miei errori, mi sono fatta furba e ho letto prima il libro per evitare di annoiarmi a morte come quando ho letto Il Signore degli Anelli, una cosa davvero deprimente. 
Quindi in questi due giorni mi sono dedicata alla lettura di quello che è stato definito da W. H. Auden "la più bella storia per bambini degli ultimi cinquant'anni".
La storia è ovviamente (per chi non lo sapesse) il prequel del Signore degli Anelli e narra le avventure di Bilbo Baggins. 
Bilbo è un giovincello di circa cinquant'anni e inaspettatamente si trova coinvolto da Gandalf nel progetto di recuperare il tesoro dei nani che era stato rubato. Tra le varie avventure di Bilbo, lo stregone e i 13 nani viene anche narrato anche l'incontro dell'Hobbit con Gollum e il ritrovamento dell'anello del potere.
Questo è in massima sintesi il contenuto. La scrittura è semplice, scorrevole, divertente. 
La storia è molto più adatta effettivamente ad un pubblico infantile ma non si è mai troppo grandi per un bel libro per bambini, di quelli che ti rimangono dentro per il resto della vita. 

Non spendo parole inutili per descrivere la poetica di Tolkien vi lascio la puntata di Cult Book dedicata a Tolkien. 


Alla prossima...e buona lettura :)


Ale <3



Title: The Hobbit
Author: John Ronald Reuel Tolkien
Genre: Fantasy

Year of publication: 1937

I started the "final countdown"...after one year I can say that "The Hobbit: an unexpected journey " will be at the cinema in Italy next week.
I feel excited, I remember when, in January 2003 I waited for hours out of the cinema to see The Return of the King with my friends. 
This time I learned from my mistakes so I read the book before seeing the film. I wouldn't want to get bored like I did when I read "The Lord of the Rings", that was depressing.
So, in thiese two days I read the book that W. H Audrey defined "The best fairytale of the last fifty years ".
The story in the prequel (if you don't know it) of "The Lord of the Ring" and narrates the adventures of di Bilbo Baggins. 
Bilbois "only" fifty years old and surprislingly concerned by Gandalf in a project to regain the treasury of the dwarf that was stolen by a dragon. Among Bilbo's adventures, the wizard and the 13 dwarfs the story also narrates the episode of the meeting between the Hobbit and Gollum and the finding of the Ring of Power.
This is a little summary. The writing is simple, fluent and funny. 
The story is adapted to children but you are never too grown up to read a good fairytale, of those that can be part of the life, from childhood to adulthood.

See you....and  enjoy the reading ^^

Ale <3



domenica 2 dicembre 2012

Lev Tolstoj - Guerra e Pace / War and Peace

Tirolo originale : Война и мир

Autore: Lev Nikolaevic Tolstoj

Genere: Letteratura russa 


Editore: il mio è di Rizzoli - collana BUR grandi romanzi
(ma lo trovate pubblicato da chiunque, 
in edizione economica e non...)

Anno: 1869

Prezzo: 14 Euro cartaceo, 3,99 e-book

Pagine: 1451




E' ormai qualche settimana che l'ho terminato ma ho aspettato a pubblicare un post perché non sapevo davvero cosa scrivere senza risultare noiosa e/o scontata, tenendo anche conto della grandezza  incomparabile dell'opera. 
La storia ormai penso sia di pubblico dominio, in ogni caso vi lascio il link di un riassunto della vicenda. 

Come il titolo lascia intendere le vicende si svolgono durante la campagna napoleonica in Russia, quindi il mio primo consiglio se volete affrontare l'impresa titanica di leggerlo in modo appropriato a mio parere si dovrebbe almeno avere una minima idea della vicenda storica (anche solo dal vostro libro delle medie :) ) e non sentitevi in colpa se durante la lettura avete voglia di saltare le pagine in cui sono descritte tecnicamente e minuziosamente le vicende belliche: a meno che non siate degli storici siete autorizzati a farlo...altre ad essere noiose sono inutili!! Inoltre i protagonisti, come per Anna Karenina, appartengono alla nobiltà russa di primo Ottocento e la lingua utilizzata in società all'epoca era il francese. Nella mia edizione i dialoghi e le lettere non sono tradotti e, anche se lo capisco abbastanza, è davvero uno sforzo immane......cercate di  trovare una versione in cui le parti in lingua sono tradotte perché ce ne sono davvero a migliaia!!!
Detto questo il romanzo è qualcosa di spettacolare: Tolstoj è un maestro nel descrivere perfettamente i sentimenti e i moti dell'animo umano; i protagonisti sono magnifici, non potrete non affezionarvi a loro e commuovervi con loro (anche perché se avete i miei tempi di lettura saranno vostri compagni di vita per mesi). 
Si dice che ogni libro è una porta su un altro mondo ma questo lo è in modo particolare; vi trasporta in una quotidianità fatta di balli, di amori impossibili, di rispetto per valori a noi contemporanei praticamente sconosciuti...
Insomma, se avete tanto tempo da spendere per arricchirvi interiormente e tanta tanta pazienza Guerra e Pace è il migliore investimento.
E per chi non riesce proprio a trovare il tempo esistono le versioni cinematografiche del 1966 e 1967 e in Italia c'è anche lo sceneggiato della Rai del 2007 (sinceramente questo neanche lo prendo in considerazione, gli sceneggiati della Rai degli ultimi anni sono a mio parere a dir poco imbarazzanti...).
Magari il film vi invoglierà a leggerlo :)

Alla prossima...e buona lettura :)


Ale <3


Title: War and Peace

Author: Lev Nikolaevic Tolstoj
Genre: Russian Literature
Year of publication: 1869

I finished that book from some weeks but  I waited to publish a post because I didn't really know what to write about it without apperaring boring and/or ordinary, according to the importance of the work. I think everybody knows the plot, anyway here's the link to a summary.

As can you understand from the title, the events take place during the Napoleon campaign in Russia, so, the first hint, if you want to deal with the titanic task to read it in an appropriate manner, in my opinion you shoult have how the historical events took place (also only from your school books :) )and do not feel guilty if you skip pages that tell technically and thoroughly of war and battles....if you aren't historians you're licensed to do it....they're boring and unuseless!! Besides protagonists, as for Anna Karenina, belong to the russian nobility of the early nineteenth century and they spoke French in society so, if you don't understand French be check that in your book edition French dialogues are translated because there are lots of dialogues!!!

That said the romance is spectacular. Tolstoj describes perfectly feelings and "motion of the soul", characters are amazing, you will become attached to them and be touch by them (also because if you don't have enough time to read it slowly like me they'll become your mates of life for months).  
They say that a book is a door on another world but this is that in particoular: it will trasport you in a everyday life made of dances, impossible loves, respect for bravery unknown for us... 
So, if you have time to spend to rich yourself and lots of patience, "War and Peace" is the best way to investment.
If you haven't enougt time you can watch the Films inspired by it of 1966 and 1967. Maybe the films will make you want to read it :)

See you....and enjoy the reading ^^







giovedì 29 novembre 2012

Haiku.

Unrelenting rain
Like the drums of savages,
Keeps me safe inside. 


Geert Verbeke






martedì 27 novembre 2012

Quote



In realtà temiamo il domani solo perché non sappiamo costruire il presente e quando non sappiamo costruire il presente ci illudiamo che saremo capaci di farlo domani, e rimaniamo fregati perché domani finisce sempre per diventare oggi.
"L'eleganza del riccio" di Muriel Barbery

If you dread tomorrow, it's because you don't know how to build the present, you tell yourself you can deal with it tomorrow, and it's a lost cause anyway because tomorrow always ends up becoming today.

Autumn days



Paolo Nutini - Autumn

lunedì 26 novembre 2012

"Il Natale è il fare qualcosa di extra per qualcuno." Charles M. Schulz

Manca meno di un mese a Natale. Non so voi ma io mi preparo sempre per tempo e ho già comprato la maggior parte dei regali e i pochi che mi mancano aspettano solo di essere comprati.
Dovete sapere che Natale è in assoluto è la festività che preferisco e vorrei sempre arrivare alla vigilia godendomi il clima natalizio senza dover correre nei negozi stracolmi perché non ho provveduto prima.
Ho quindi pensato che sarebbe stata una buona idea selezionare alcuni oggetti utili da regalare a chi come noi ama leggere. Tutto sotto i 20 Euro.


Coperta con le maniche

Ideale per leggere stando sdraiati sul divano al calduccio
con le spalle e le braccia coperte.
me l'hanno regalata l'anno scorso e la consiglio assolutamente!

Prezzo: 19,9 Euro, 16,9 Euro taglia Kids




Thoumb Thing

Qualcosa di davvero utile per chi viaggia in metro o in treno.
e deve leggere in piedi.
Massima funzionalità ad un minimo prezzo.

Prezzo: 3,5 Euro





Leggio a forma di sdraio

Molto utile soprattutto per i libri di cucina, manuali e per
tutte quelle situazioni in cui avete le mani troppo impegnate
per sorreggere un libro. Ma anche durante la lettura per
mantenere una corretta postura!

Prezzo: 18,9 Euro




Moleskine Book Journal

Per annotare i libri letti, impressioni, sensazioni, frasi da ricordare,
tutto ciò che viene in mente, rigorosamente in ordine alfabetico
di ogni libro che leggiamo.

Prezzo: 19,95 Euro




Tazza letteraria

Per iniziare la giornata da veri lettori.
Basta scegliere quella dello scrittore preferito!

Prezzo: 12,9 Euro


Per un intero anno all'insegna della letteratura!

Prezzo: scontato 11,9 Euro (prezzo pieno 14,9 Euro)







Magliette

Magliette con citazioni letterarie a scelta.
Non solo un capo d'abbigliamento...

Prezzo: da 19,9 Euro







E infine, il più scontato di tutti.....

Segnalibro fatto a mano

Segnalibro divertente, romantico,
per chi si destreggia con gli origami....
...Basta un pò di fantasia e tanta pazienza!!!

Prezzo: costo del materiale e un pò del vostro tempo :)



E ricordate: meglio un regalo economico ma che dimostra quanto conoscete una persona che un regalo costoso ma senza personalità.

Alla prossima :)

Ale <3








domenica 25 novembre 2012

Amy Bratley - Amore, zucchero e cannella / The Girls' Guide to Homemaking



Tirolo originale : The Girls's guide to Homemaking

Autorice: Amy Bratley

Genere: letteratura rosa

Editore: Newton Compton

Anno: 2012

Prezzo: 9,90 Euro

Pagine: 346


La protagonista della vicenda è Juliet, una ventiquattrenne londinese che in una sera vede crollare il suo romantico castello di certezze: il suo ragazzo con cui sta da quattro anni l'ha tradita con la sua migliore amica, proprio la sera in cui si sono trasferiti nel nuovo fantastico appartamento che lei aveva tanto sognato. Tra gli scatoloni del trasloco trova il manuale della nonna con la quale è cresciuta, ma mentre lo sta sfogliando cade a terra una lettera che le svela un inaspettato segreto sulla madre: sembra che il mondo le crolli addosso.
Da quì si sviluppano una serie di (improbabili) vicende che la portano a scoprire tutta la verità sulla propria complicata famiglia e a riscoprire l'amore.

Le mie aspettative erano (facendo fede al riassunto in copertina): una ragazza delusa dall'amore ritrova l'equilibrio e la passione per la vita cucinando, tirando linda e pinta la casa e tutto ciò che immagino facessero  le signore sorridenti con rossetto, tacchi e gonne a ruota che vedo nelle pubblicità dei pelati degli anni '50.
Realtà: una ventiquattrenne, è sottolineo ventiquattrenne, scoprendo che il ragazzo l'ha tradita deve mettere nel cassetto il sogno di avere una casa fantastica in cui cucinare, stirare, restaurare cassapanche e riempire di cianfrusaglie "vintage" per il suo uomo che torna stanco a casa la sera e per i suoi futuri dieci bei pargoli.
Si mette quindi a fare grembiulini a pois traendo ispirazione dal libro della nonna assecondata anche dalle sue amiche del gruppo di cucito (più che cucire bevono come delle spugne e fumano qualunque cosa passi sottomano). Tralasciando tutto ciò che riguarda la sua famiglia che....beh, con tutto quello che succede al mondo non mi sento in grado di esprimere giudizi anche se diciamo che è decisamente sfortunata.
Da dove partire?
Questa fanciulla ha ventiquattro anni, ha studiato arte all'università, ha un bel lavoro, spinge il ragazzo (a cui evidentemente non importava un fico secco) a prendere casa insieme...io ho ventidue anni, tra due anni non avrò sicuramente un lavoro che mi permetta di comprarmi una casa ma soprattutto non ho in programma di andare a convivere e di fare le faccende per il mio uomo, come penso nessuna delle mie coetanee!!! Insomma, una donna dei tempi moderni ma con le stesse aspirazioni delle nostre nonne (ma con molto più alcool in corpo).
La scelta del titolo, soprattutto quello in italiano è veramente forviante: lei non sa fare niente a parte cucire. Non cucina, al massimo mangia, in casa sua regna il disordine più totale.
Inoltre la sua situazione amorosa è veramente un disastro, con degli uomini che l'autrice non riesce a caratterizzare se non con dei clichè a dir poco infantili. Ma che poi non so voi, ma quando una storia finisce a me non è mai capitato di avere ben tre contendenti, anzi, probabilmente al suo posto avrei avuto un aspetto disastroso allontana-uomini da non avere neanche avuto il suo "problema".
Ma io non sono una ragazza romantica, evidentemente.
Il libro tutto sommato è scritto bene ed è piacevole, ma senza prese. Mi è piaciuta molto l'idea di inserire estratti da libri di economia domestica degli anni '50 e '60 all'inizio dei capitoli.
Insomma, se volete un libro leggero, per distrarvi e sognare l'uomo dei sogni, è sicuramente consigliato.
E se avete appena concluso una relazione, prendete il libro delle ricette o panni e strofinacci, vi assicuro che fare le faccende è a dir poco catartico. Garantito.

Buona serata e....buona lettura!!!


The main-character  of the story is Juliet, a 24-jears-old girl from London that one evening sees her romanic castle of convincions crumling: her boyfrend betraied her up with her bestfriend, just the night they moved into the awesom new flat that she dreamed so long.
Among the boxes she found her grandma's handbook, but while she was meterializing it fella a letter that unveils the a secret about her mother: it seems her world is falling down.  

Here start some improbable events that bring her to discover the truth about her tricky family and redescover love.
Expectations (according to the summary on the cover): a girl disappointed by love find balance and passion for life cooking, houseworking and making what I suppose smiling women with red lipsticks and flared skirts that I use to see on 50s' commercials.
Reality: a 24-year-old girl, discovering that het boyfriend betraied her have to put off the dream to have an amazing house in which cooking, ironing, restoring chestes and filling with "vintage" stuff to her manand her ten beautiful dreamed children.
She starts sewing spotted jumpers up getting inspiration from her grandma's book, with the help of her needlecraftclub's friends (they mostly drink wine and smoke).
Leaving out evrything about her family that....I don't know...too much unlucky to be real.
What can Isay? This girl is 24, is graduated, has a good job and forces her boyfriend to buy a flat to live together. Well, I'm 22 and in two years I'll not be able to afford to pay a flat (in London!) and I'll not live with my boyfriend to do homekeeping for him, as none at my age!!! 
So, A modern-day woman with old ambitions (but with more alcohol in her body).
The title, especially the italian one ( translated it means "Love, Sugar and Cinnamon") is absolutly misleading she's able to do nothing, except for sewing up. She doesn't cook, at most she eats, her house is bedraggled.
Besides her love affairs are devastating. Men described by the author are bad caratherized banally and naively. But I don't know what happen to you, but when a lovestory ended I've never had three contestans to my heart, nay I would look horrible and I would for sure have her "problem".
But probably I'm not a romantic girl.
On the whole i liked the book, it's well written, but unassuming.
I love the idea to include sentences from housekeeping books of 50s and 60s at the start of every chapter.
Well, if you want a nice and romantic book, with no pretends, I recommend it to you.
And if you have just broke up, take a cookery book or wipers, belive me that do housekeeping is absolutely cathartic. I guarantee you that. 

Have a good evening....and good reading!!!

mercoledì 21 novembre 2012

L'educazione delle fanciulle




 Titolo: L'educazione delle fanciulle
Autore: Luciana Littizzetto, Franca Valeri
Genere: Letteratura italiana
Editore: Einaudi
Anno: 2011
Prezzo: 10 Euro
Pagine: 105


Premetto: questo è forse il primo libro che leggo di genere comico (in questo caso di sapore tragi-comico), ma mi aveva incuriosito un articolo che avevo letto l'anno scorso, su Il venerdì di Repubblica del 25 novembre 2011 intitolato Il mistero della fanciulla e altri misteri femminili di Natalia Aspesi. L'articolo riporta citazioni del libro ma anche osservazioni sul mondo femminile italiano e sull'immagine della donna delle due autrici. In particolare mi è rimasta impressa una frase di Franca Valeri che penso implicitamente racconti da sola tutto quello che c'è da dire e trasmetta da sola ciò che avrebbe dovuto ma non riesce a cogliere il libro stesso.
[ ...] E le ragazze erano sveglissime, mica sceme. Bastava non ridere quando gli uomini raccontavano barzellette salaci per far credere di essere vere fanciulle ingenue che nulla sapevano della vita (talmente fragile era già allora il sesso forte che si sentiva al sicuro solo con ragazze ignoranti di tutto, ma soprattutto di sesso, che anche a loro suonava difficoltoso e misterioso). 
Il libro molto breve e, sotto forma di dialogo tra Luciana Littizzetto e Franca Valeri, tratta diversi temi (matrimonio, scuola, primo amore, cucina, abbigliamento, chirurgia estetica, uomo ideale, rapporto madre-figlio/a e suocera-nuora, primo appuntamento, amico gay) intervallati da apposite schede in cui un tema è trattato da una delle due. Alla fine c'è poi una intervista doppia in cui si confrontano direttamente i pensieri delle due autrici.
Il mio personale pensiero è che, forse perché la Littizzetto la seguo nolente ogni domenica sera a Che tempo che fa di cui mia madre non si perde una puntata, in realtà non dice niente che non abbia già sentito, ma è molto divertente l'implicito confronto tra le due diverse generazioni 92 anni una e 48 l'altra, senza cadere nel solito clichè dell' "era meglio quando si stava peggio". Purtroppo non sono abbastanza "adulta" da riconoscermi nel pensiero della Littizzetto, ma mi ha fatto molto sorridere confrontare invece la mia di generazione con quella della Valeri: oggi apparentemente siamo tutte donne mature a 20 anni ma dietro il trucco appariscente il vestitino giusto e il tacco 12 siamo delle insicure adolescenti che non sanno chi sono.
Consigliato vivamente alle donne over quaranta, per una lettura veloce, non troppo impegnativa ma per niente superficiale.

Vi lascio la presentazione del libro a Che tempo che fa del  24 dicembre 2011.






domenica 18 novembre 2012

Sunday morning, Breakfast and Architecture


Mi piace la domenica mattina. Mi alzo tardi, è l'unico giorno in cui sono a casa da sola, faccio una bella colazione, se non devo studiare mi faccio una bella camminata in giro per la città semideserta.
Mi sono alzata particolarmente allegra e serena...dalla finestra vedo il giardino e ormai la natura sta dando il meglio di sè. Adoro l'autunno!!
Questa mattina colazione a base di torta di cachi fatta da me questa mattina, caffè d'orzo e storia dell'architettura. Devo fare una ricerca sulla Casa del Fascio a Como di Terragni...ah si se non l'ho ancora detto io studio Architettura all'università.
La vostra giornata come è iniziata? Spero bene...

Buona domenica!!!

P.S. canzone del giorno The Lumineers-Oh Yey




I love Sunday morning. I wake up late, I'm alone at home, I have breakfast, and, if I don't have to study I walk around my little semi-empty town.
I woke up happy...I see the garden outside and it is beautiful. I love Fall!!
This morning I had coffe made with barley (in Italy is common), kaki-cake I just made and History of Architecture. I have to do a quest. I study Architectur at University.
What about your Sunday Morning? I hope yours is beautiful

Have a nice Sunday 

P.S. song of the day: The Lumineers - Oh Yey 

venerdì 16 novembre 2012

"That is a good book which is opened with expectation and closed with profit" Amos Bronson Alcott

Ebbene si. Dopo ben cinque mesi (non di lettura continuativa, beninteso) ho finito "Guerra e pace". La cosa un pò mi rattrista perché è stata una delle letture più impegnative ma anche una delle più piacevoli della mia vita. Comunque a breve scriverò la mia piccola recensione a riguardo. 
Chiuso il libro, ho assaporato il momento, quasi con le lacrime agli occhi per la soddisfazione ma anche per il dispiacere (sono state 1451 pagine di pura estasi letteraria, ve lo assicuro) mi ha assalito il solito atroce dubbio: cosa leggo adesso? 
Sul comodino ho una serie di candidati 


1. Orhan Pamuk "Il museo dell'innocenza"
2 Murakami Haruki "1Q84"
3 Jonas Jonasson "Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve"
4 Luciana Littizzetto e Franca Valeri "L'educazione delle fanciulle"
5 Amy Bratley "Amore, zucchero e cannella"

Ho ancora il weekend per decidere..se avete qualche consiglio fatevi avanti!


And well, yeah. Five months later (not non-stop reading, naturally) I've finished "War and peace". That sadden me because it has been one of the most taxing reading but also enjoyable of my life. Anyway I'll write soon my tiny review. 
Closed the book I tasted the moment, almost whit tears in my eyes because of gratification but also chagrin (1541 pages of pure literary rapture, I can assure it), invaded me the ordinary doubt: what I'm going to read now? 
On my bedside table I've some candidates. 
1. Orhan Pamuk "The Museum of Innocence"
2 Murakami Haruki "1Q84"
3 Jonas Jonasson  "The Hundred-Year-Old Man Who Climbed Out the Window and Disappeared"
4 Luciana Littizzetto e Franca Valeri "L'educazione delle fanciulle"
5 Amy Bratley "The Girls' Guide to Homemaking"

I'll still have the weekend for a decision...If you have some hints come foward! 

Bonjour!

Pink - Try


Adoro questa canzone. La ascolto un milione di volte al giorno. Spero vi piaccia. 
Buona giornata!

I love this song. I listen to it a billion times a day. I hope you'll enjoy it.
Have a nice day!

giovedì 15 novembre 2012

15th Novembrer 2012

Pausa.
Libro: Guerra e pace, Lev Tolstoj
Tisana ai frutti di bosco
Pane e cioccolata

La adoro 


Break time. 
Book: War and peace, Lev Tolstoj
Soft friuts tea 
Bread and chocolate

I love it. 



Presentation


Buongiorno mondo! Sono Alessandra, ho 22 anni e sono una studentessa. Ho molte passioni ma, fin da quando ero piccina quella principale, senza cui non saprei mai potuta stare è stata la lettura, passione che ho dovuto accantonare per motivi scolastici da qualche anno. Da quest anno ogni giorno passo circa tre ore al giorno in treno per andare all'università e l'unico modo per sopportare il tragitto, i ritardi, il freddo, la stanchezza è la lettura.
Con molto piacere ho quindi deciso di condividere con voi le mie opinioni riguardo ciò che leggo (ma non solo) per scambiarci opinioni, esperienze, ma anche solo per una chiaccherata.
Vedremo come va...
A presto!!

Hello world!! I'm Alesssandra, I'm 22 years old and I'm a student. I've lots of hobbies since I was a child but the biggest of them is reading. I had to abandon it because of school in last years. This year I spend every day three hours of my day travelling by train to go to university and the only way to tollerate the journey, delayes, cold, tiredness is reading. 
With great pleasure I decided to share with you all my opinions about what I read (but not only) to share views, experiences, but also chatting. 
We'll se...
See you soon!!